Questo sito web utilizza cookie e tecnologie analoghe, proprie o di terze parti, al fine di garantirne il corretto funzionamento e ottimizzarne l'esperienza d'uso.
Continuando a navigare nel sito si accetta implicitamente l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più leggi qui.
Per accettare esplicitamente l'utilizzo dei cookie clicca su Acconsento.

Domenica 05 Feb 2023

Progetto Miele in Cooperativa

Miele in Cooperativa Banner

E' un’iniziativa che ha la missione di promuovere, tutelare e sviluppare il modello cooperativistico in ambito apistico.

Nell’elaborazione della proposta progettuale, si è partiti dalla considerazione che la cooperazione apistica rappresenta oltre il 50% del miele di produzione nazionale presente sul mercato. Un livello di rappresentatività che non sempre viene tenuto nella debita considerazione in campo istituzionale quando si programmano gli interventi in apicoltura. Anzi. Spesso, troppo spesso, le cooperative apistiche sono costrette a subire passivamente le conseguenze negative di scelte di politica settoriale che nascono da tavoli che non sempre rappresentano in maniera adeguata l’apicoltura italiana. Il Progetto Miele in Cooperativa, nell’ambito delle iniziative legate alla promozione dell’aggregazione economica come strumento di competitività per gli operatori del settore, intende dare visibilità alle tante realtà cooperativiste sparse sul territorio che sono le UNICHE a rappresentare per scelta e per obbligo istituzionale gli interessi delle api, degli apicoltori e dei prodotti dell’alveare ESCLUSIVAMENTE ITALIANI. Non serve ricordare, in tal senso, che le cooperative nascono e si sviluppano sul territorio, non delocalizzano e vivono in perfetta simbiosi con l’ambiente che li accoglie. Uno straordinario esempio di economia sostenibile.

Il Progetto Miele in Cooperativa, però, ha anche l’obiettivo di tutelare le migliaia di apicoltori che hanno deciso di aggregarsi, aderendo alle cooperative. Scelta che deve essere sempre premiata dal sistema o quanto meno mai penalizzata. Purtroppo, spesso, troppo spesso, la scarsa conoscenza generale delle regole che disciplinano la cooperazione virtuosa, efficiente e solidale, genera nei momenti istituzionali un sistema di norme che vincolano i concetti della qualità, della trasparenza, dell’origine, che, invece, sono la linfa vitale di qualsiasi cooperativa vera. E’ giunta l’ora, dunque, di affermare, ovunque, l’autorevolezza e la rappresentatività delle cooperative apistiche che hanno le competenze per offrire un contributo propositivo a tutti i livelli, quando si parla di apicoltura.

Quando si parla di apicoltura, oggigiorno, non si può non rimarcare il profondo cambiamento culturale che ha interessato il settore negli ultimi decenni. La spiccata individualità che caratterizzava l’apicoltore ante-varroa, oggi è sostituita dalla voglia/esigenza di condivisione che anima gli operatori del settore. Condividere ed aggregare sono i due principi che più di ogni altro vengono adottati dagli apicoltori moderni per fronteggiare efficacemente le non poche difficoltà quotidiane. Ma condividere ed aggregare sono principi che trovano nel modello cooperativo il substrato ideale per una corretta propagazione. Sviluppare le cooperative apistiche, dunque, significa sviluppare il settore intero. Il Progetto Miele in Cooperativa intende lanciare anche il messaggio che rafforzando il concetto dello stare insieme, in cooperativa, si rafforza innanzitutto il singolo componente del sistema stesso, proprio come succede nel superorganismo alveare dove la forza della famiglia protegge i singoli individui.

Il progetto prevede di comunicare, all’esterno della cooperazione apistica, la rappresentatività del comparto, il ruolo che quotidianamente le singole cooperative svolgono a favore di api, apicoltori e prodotti dell’apicoltura italiani, il contributo che garantiscono alla competitività del sistema apistico nazionale. Le comunicazioni, però, sono anche destinate a tenere vivo il legame tra i soci, fornendo strumenti di aggiornamento tecnico e, insieme ai tanti tecnici e dirigenti cooperativi, contribuire alla crescita professionale del comparto.

Con ciò, dunque, inizia un percorso ambizioso, complesso, dall’esito non scontato che avrà sempre come stella polare la persona umana ed i suoi valori al centro del sistema economico, non dimenticando mai la responsabilità sociale di lavorare in simbiosi e non in competizione con il territorio di riferimento. Insomma la cooperazione apistica ed i suoi soci-apicoltori, punto di riferimento per uno sviluppo sostenibile del settore.

Articoli Recenti

UE MIPAAF 200

Miele cooperativo

 logo-miele-in-coop 200

Logo-QUI-DA-NOI 150pixl